Blog antistress di Monica

Solo un altro blog abbandonato a sè stesso

Quanto tempo…

maggio29

quanto tempo…
diciamo che tra famiglia e salute non mi sono concessa per un bel pezzo al mio blog!
Oggi m’è venuta così, sono qui al computer, Sofia è impegnatissima con gli acquerelli, e devo dire che è davvero brava, quindi mi sono detta…buttiamo giù due righe nuove.
Credo che la prima cosa da fare sia mandare un immenso GRAZIE a tutte le persone che mi hanno aiutato e stanno continuando ad aiutarmi in questo periodo sfigato (per quel che riguarda la salute), soprattutto un GRAZIE MEGA al mio maritino cri-kikko, questo periodo così complesso e pieno di paure (per fortuna le più grosse superate) mi ha fatto capire come in dieci anni l’amore si sia evoluto, sia cresciuto ed è diventato qualcosa di inscindibile da Cristian, non so come facciano certe persone che hanno costruito una famiglia con una persona a “disinnamorarsi”, non so presumo abbiano sbagliato compagno/a fin dall’inizio e non se ne sono accorti.
Io so solo che per me mio marito, il mio compagno è l’amore, l’amore dei gesti , delle parole e anche delle incazzature.
Certo che ci sono momenti in cui lo manderei a….., ma so che la cosa è reciproca, ma fa tutto parte del gioco, siamo due persone diverse, abbiamo caratteri diversi e, soprattutto, siamo un una donna e un uomo e quindi per certe cose ci diamo su ai nervi per forza!!
Ma, uno sguardo, un abbraccio, una carezza, il piatto preferito, e tutto passa.
Poi ci sono le nostre principesse, concepite con passione e cresciute con immenso amore, compresi i momenti in cui avremmo voluto buttarle dalla finestra o abbandonarle sul ciglio della strada quando in macchina si mettono a litigare e urlare magari proprio mentre comincia il radiogiornale….., però stamattina eravamo tutt’e quattro nel lettone ed è uno di quei momenti in cui ti dici che ne vale decisamente la pena, o quando fanno la montagna umana sopra il babbone, la felicità di Sara quando gioca con le amiche o di Sofia quando scopre qualcosa di nuovo; è sicuramente la cosa più difficile del mondo crescere i propri figli in maniera decente, ma è anche una grande avventura, la più grande, e un’avventura che si rispetti non è mai semplice nè priva di imprevisti e momenti di sconforto, ma si và avanti perchè la ricompensa è immensa: la consapevolezza di aver cresciuto persone serene e capaci di stare al mondo senza esserne succubi.
Speriamo bene!!
Ho scritto troppo? troppo smielata?
oggi mi girava così, magari la prossima volta sarò più cattiva
groetjies

caro computer…ti detesto!

febbraio23

Scrivo qui invece di parlare….perchè??

Da un po’ sembra ci siano dei momenti in cui proprio non riesco a comunicare con il mio maritino; lui cerca di dirmi delle cose che io sembro non comprendere o comunque non comprendo il modo in cui dovrei rispondergli, e questo è abbastanza grave perchè basta che sbaglio una parola nella risposta che questa cambia completamente il suo significato (e questo è abbastanza logico), e anche se non me ne sono resa conto Lui si offende, si risente e mi fa sentire una cacchetta! So che non lo fa apposta e infatti non gliene faccio una colpa , ma succede e vorrei tanto che non succedesse.

Poi ci sonoi le volte in cui sono io che cerco di parlargli e lui…niente, neanche mi sente! E’ una cosa che mi dà su i nervi, magari sto lì in piedi vicino a Lui, gli dico o gli chiedo delle cose, e mi risponde a monosillabi o affatto. Io credo che la maggior parte delle volte neanche se ne accorga, ma per me è abbastanza umiliante aspettare in silenzio che mi dica qualcosa, poi magari lo sento ridere a gran voce per qualcosa che c’è su internet, e non sono pochi i momenti in cui mi sento messa da parte. Forse io non sono abbastanza computer-dipendente per capirne tutto il suo fascino. Forse la mia si chiama gelosia, anche se non è rivolta ad una persona; ma quando non sei tu quella che fa ridere il tuo compagno, che lo incuriosisce, che risce a rapirlo per ore facendo sembrare che il tempo si volato, bè, quando questo accade credo che il termine gelosia sia il più adatto riferito a chi, invece, a fargli fare tutto questo ancora ci riesce, mi dispiace computer…ti detesto! So che tanta gente si comporta come Cri, ma questo non mi comsola neanche un po’, sono però solidale con i compagni di queste persone.

…ormoni impazziti

novembre19

…sono mamma di due splendide bambine di 3 e 7 anni. Le adoro ma a volte mi fanno proprio uscire di testa. Passo dal volerle ricoprire di baci al pensare di tirarle dal balcone, a volte mi sento talmente esaurita da mettermi a urlare,eppure…

…eppure quando vedo un bimbo appena nato ne farei subito un altro! Ho sempre desiderato tre figli e penso ancora che sia il numero perfetto; ma al giorno d’oggi chi può permetterselo?? Certo se entro un paio d’anni vincessi la lotteria…(casa di proprietà senza mutuo assassino, lavoro part-time a tempo indeterminato, e perchè no, assegno mensile dallo stato per ogni bambino fino ai diciotto anni)allora nessuno mi fermerebbe dal fare un altro capolavoro.

….quando ho smesso di allattare Sofia ( a circa un anno) ero davvero distrutta perchè sapevo che non lo avrei fatto mai più, ancora oggi se ci penso mi viene un groppo in gola, ma lo mando giù insieme alle arrabbiature (che non mancano mai!) con le mie ragazze.

Senza swing…con passione.

ottobre24

TANTISSIMO SWING IN……..SENZA SWING!

Questo articolo vuole essere un omaggio allo splendido spettacolo visto ieri sera al Teatro della Regina di Cattolica.

Lo spettacolo che io e mio marito abbiamo visto è “Senza Swing”, ovvero l’ultima prodezza di Flavio Insinna. Devo dire, a onor del vero, che prima di entrare in sala non avevo ben idea di chi fosse; certo il volto visto in cartellone mi sembrava vagamente familiare, ma non avrei saputo dire dove l’avessi visto.

Ho letto poi che ha lavorato in televisione per la Rai, mi pare che abbia condotto “affari tuoi” e fosse uno dei protagonisti di “Don Matteo”.

Insomma, quando ci siamo seduti non sapevamo bene cosa aspettarci, ma quello a cui abbiamo assistito ha superato di gran lunga le nostre aspettative!!

Non voglio rivelare particolari sullo spettacolo, poiché è tutto da scoprire, dall’inizio alla fine…

Vorrei solo fare i complimenti a Flavio e a tutta la compagnia, ho sentito tutto l’impegno e la passione che hanno messo su quel palco:  due ore e mezza di spettacolo ininterrotto. Alla fine Flavio sembrava una pecetta da strizzare, ma ha continuato a tenere banco come se lo spettacolo fosse appena iniziato!

Spero davvero che abbia sentito l’apprezzamento del pubblico, perché era davvero elettrizzato.

Cos’altro posso dire:  BRAVI, BRAVI BRAVI!!!

posted under spettacoli | No Comments »

consigli ad una amica….

ottobre16

Quello riportato qui di seguito è il consiglio che ho dato ad una mia amica, è un consiglio dato con tutto il cuore perchè il bene che le voglio è paragonabile solo a quello che ci può essere fra due sorelle!

Ma, dato che mio marito, leggendolo, mi hasuggerito che, tale consiglio,potrebbe essere utile per qualcun altra, ho deciso di pubblicarlo qui:

“Mi raccomando cerca di non farti abbindolare da false promesse, di al cuore di starsene buono per un po’ e sveglia il cervello, digli che adesso tocca a lui! Non so, io ho quest’idea molto da film: entrare (anche se non so dove..)fare il tuo bel discorso (che si dovrebbe concludere con una frase del tipo -non cercarmi più-oppure -questo è tutto,addio- o quello che ti sembra più cinematografico)e uscire di scena, senza dargli modo di replicare, chiudi la porta dietro di te e corri in stazione a prendere il treno. (Se in tutto questo hai addosso un trench e piove è tutto molto più scenografico! Ma se così non è tu fai tutto lo stesso…)”.

…famiglia

agosto11

Eccomi dinuovo qui. siamo al clù dell’estate.

Le bambine hanno entrambe una febbriciattola che non riesce a sedarle, ma, al contrario, le rende oltremodo noiose! Sara alterna momenti di isteria a momenti di grande dolcezza, così io passo dal volerla strozzare all’adorarla. Sofia è un folletto che si crede intoccabile ma le ultime sculacciate spero le abbiano fatto cambiare idea.

Oggi pensavo di andare a vedere del regalo per Sara (che compirà sette anni il 27 Agosto), ovvero vestiti di high school musical, film col quale ci ha sfracassato i cabbasisi e del quale siamo anche andati a vedere lo spettacolo sabato scorso.

Avrei voglia di dormire per una settimana , o almeno di prenermi un paio di giorni di vacanza da mamma, ma….non credo si possa fare.

Per fortuna con il maritino va tutto bene,anzi , direi che ultimamente ci siamo riavvicinati,  a dispetto degli otto anni di convivenza (4 di matrimonio),a volte mi sento innamorata del mio kikko come il giorno che abbiamo passeggiato nel parco San Bartolo (lui sà!!).

Comunque, nonostante le immense fatiche per far funzionarela famiglia, le ragazze della mia età ancora single in caccia che possono concedersi un sacco di libertà, non mi fanno invidia, almeno, non spesso.

adesso vado a preparare la pappa per la mia metà.

Monica

ooommm

maggio7

E’ un pezzo che non scrivo niente…..,poco male, non credo proprio che siano in tanti ad essersene accorti!!

Passati i ponti, e l’acqua che ci sta sotto, non pare che tiri una gran aria:

tra figlia in crisi di gelosia per la sorellina (e pensare che a me pare di supercoccolare Sara, molto più della piccola Sofia);

Sofia in crisi perchè la sua sorellona, che lei adora, la tratta come una pezza da piedi;

maritino a cui la primavera ha un poco obnubilato le meningi, per cui è “nirbuso” e “scuntruso” così…..senza un “picchè”….;

e infine IO!!!, che mi sono abbastanza rotta i “cabbasisi” di tutto questo nervosismo che mi gira intorno, tanto che mi sono innervosita anch’io , forse più di tutti gli altri!

ciao e buona pace a tutti

p.s. le parole tra virgolette sono un omaggio al Commissario Montalbano.

un’altra domenica volge al termine

aprile6

Un’ altra domenica è passata!

Tra pranzo dalla suocera e compleanno dell’amichetto, siamo pieni come ovetti!

evvai…Sofia ne ha appena combinata un’altra delle sue :

mentre si lavava le mani ha pensato bene di mettersi un po’ di sapone sui capelli, così ho dovuto lavarle tutta la testa…..e si è messa pure a lagnare per il sapone negli occhi!!

ora ho Sofia appiccicata che mi di dice di spegnere il computer perchè “vuole braccio”….come posso rifiutare??

a presto.

posted under famiglia | No Comments »

L’incubo compiti!

marzo28

Eccoci tornati dalle vacanze pasquali, ed eccoci rituffati nei casini di tutti i giorni.

E’ un’ora e più che cerco di far fare i compiti a Sara, dopo che per l’ennesima volta la maestra mi ha riferito che è troppo svagata, che ha sempre la testa piena di mille pensieri e non si concentra su quello che deve fare; certo non faccio fatica a crederle, dato che a casa è uguale!

Le ripeto la frase tre volte e poi lei mi guarda e mi chiede “cosa devo scrivere??”. Non lo sopporto più, oggi mi ha fatto davvero impazzire: io che urlavo, lei che piangeva.

Ma come diavolo si fa a farle entrare in quella testa che deve badare lì quando fà una cosa? E poi, l’interesse per quello che fa, dov’è?

Io so solo che quando la maestra mi parla di Sara mi sento davvero male, e come se mi dessero uno schiaffo perchè l’ho educata male! Eppure sia io che mio marito leggiamo, ci interessiamo delle cose, allora dove stiamo sbagliando??!!Adesso sono qui al computer, lei è ancora di là a finire i compiti (chissà cosa combinerà da sola?!), mi viene da piangere perchè m i sento impotente.

Io cerco di spiegarle e lei sembra fregarsene…e se urlo piange. ..

Sembra impossibile che sia la stessa bambina dolce e quasi perfetta delle vacanze…

Ora la disperazione è un po passata, lascia il posto ad un po’ di malinconia, ma anche ad un po di speranza, col tempo migliorerà…..speriamo!!!

posted under famiglia | 1 Comment »

(neanche il tempo per il titolo)

marzo19

Una giornata in corsa, è quella che mi si presenta oggi.

Da stamattina:preparazione bimbe, consegna delle stesse ai rispettivi , asilo e elementari, lavoro (scuola materna) a 20 km da casa, riparto, ritiro figlioletta all’asilo (l’altra la ritira la nonna che poi la dovrà accompagnare all’atelier), preparazione pasto (maccheroncini al tonno), ad adesso momento in cui cerco di convincere mia figlia Sofia che è ora della nanna, dimodochè io possa stirare, seguiranno ritiro di Sara, accompagnarla dal parrucchiere per spuntare (e che nessuno osi dire tagliare!!) i capelli, comprare regalino per babbo, portare macchina da suocero meccanico per controllo….

Insomma una bella maratona….ma domani via.. si parte per le sospirate vacanzine di Pasqua : tre giorni alle cinque terre solo con sara.

Buona Pasqua a tutti

posted under famiglia | No Comments »
« Older Entries